Bustric e il MAGICO PICCOLO PRINCIPE

spettacoli2Teatro Boccaccio

giovedì 10 novembre
Turno Unico


Bustric e il MAGICO PICCOLO PRINCIPE

di e con BUSTRIC
liberamente tratto dal romanzo di Saint exupéry
con musiche eseguite dal vivo da Leonardo Brizzi


La musica è come l’acqua, prende la forma del recipiente dove la si mette pur restando sempre acqua. Con questo gioco di parole Bustric c’informa che la musica rende liberi gli spettatori e gli attori, perché pur essendo uguale per tutti è diversa per ognuno. Ognuno la può interpretare come vuole.
Questo Piccolo Principe liberamente ispirato all’opera di Saint Exupery cerca e trova la meraviglia nascosta nelle parole. è una rappresentazione libera dove la scena si trasforma a seconda del momento diventando ogni volta paesaggio e spazio magico, racconto, storia.
Inventare  e creare è forse l’attività umana più bella e straordinaria che esiste. Ai bambini deve essere mostrato che è possibile. Quello di Bustric è un esempio palpabile, che accade davanti a tutti.
Il pubblico è sempre disposto a credere e ad entrare nel gioco dell’attore. Il teatro, diceva Borges, è “Una sospensione volontaria dell’incredulità”… I bambini hanno questa straordinaria capacità innata. Un ragazzino un giorno mi ha chiesto “come si fanno le magie?” Io gli ho risposta che ci voleva la polvere magica e lui allora è diventato serissimo e come se avesse fatto una scoperta eccezionale mi ha chiesto: “Va bene anche la polvere di casa mia?!!”